proletaricomunistitaliani

Cerca

Vai ai contenuti

LETTERA APERTA AI COMPAGNI DELL'APPELLO "COMUNISTI ADESSO"

archivio

Share |

LETTERA APERTA ED URGENTE AI COMPAGNI DELL'APPELLO "COMUNISTI ADESSO" ORGANIZZATORI DELL'ASSEMBLEA DEL 14 GIUGNO A CASALBERTONE-ROMA

Care compagne e compagni,
Ieri 7 giugno abbiamo appreso tramite la rete della vostra decisione politica di dimettervi dagli organismi dirigenti del PdCI e di lanciare una discussione pubblica nel merito del documento “Comunisti adesso” sabato prossimo 14 giugno alle ore 17.
Il 30 maggio (come si può' vedere dalla pagina facebook di Proletari Comunisti Italiani) abbiamo indetto (con immediata propaganda sulla rete) un'assemblea popolare dal titolo “Adesso basta con la sinistra che...” , la cui esigenza è sorta quasi spontaneamente da diversi compagni dopo il risultato elettorale e la conseguente reazione di dirigenti della sinistra, sulla base di un documento elaborato il 21 maggio ( già 5 giorni prima del voto) dal titolo “Sinistra italiana, adesso basta!”.
Il centro delle questioni poste e su cui chiamiamo ad un primo confronto militanti di base, simpatizzanti, sostenitori ed elettori della sinistra sono essenzialmente tre: basta con la subalternità al PD, basta con la frantumazione, l’anarchia e il caos della sinistra italiana in cui chiunque può fare qualsiasi cosa e nessuno deve mai rendere conto di nulla, basta con la oligarchia degli intellettuali.
Alcuni temi di fondo e specialmente la ricerca di un percorso unitario a sinistra che abbia come pregiudiziale la contrapposizione al PD, sono in comune e, probabilmente saranno il centro anche dell'assemblea da voi convocata ieri.
Quindi sabato prossimo, alla stessa ora e a poche centinaia di metri, si svolgeranno due assemblee con, piu' o meno, lo stesso ordine del giorno e per discutere gli stessi problemi...ma separate e distinte!
Proprio quello che denunciamo e che succede sistematicamente in questa sinistra e a cui, a nostro avviso, bisogna immediatamente porre un freno invertendo la rotta.
Per questo motivo, per non alimentare nei fatti questa frantumazione che voi stessi denunciate come un male mortale, e per non dare adito a spiacevoli quanto infondate speculazioni e quindi anche per non far credere a chicchessia che la vostra sembri fatta apposta per sabotare la nostra, vi proponiamo:

- di rinviarla ad un altro giorno, anche perché noi parteciperemmo molto volentieri in tal caso ed inviteremmo altri a partecipare;

- proprio perché ci interessa partecipare ed evitare una nuova impressione di divisione e di dispersione (non ci permetteremmo mai di dire ad altri compagni cosa devono o non debbono fare o rivendicare diritti di anticipo o cronologici, come al mercato) promuoviamola in comune . In questo senso siamo disposti a cambiare immediatamente la propaganda che circola da oltre una settimana sulla rete e non solo e gestire quindi insieme l'organizzazione e lo svolgimento della stessa. Proponiamo che si svolga presso il circolo arci di tiburtino III poiché l'ubicazione (in uno spazio aperto e più' grande) si presta maggiormente ad una assemblea (si spera relativamente numerosa) nel periodo estivo rispetto ad un locale chiuso.

Ne verrebbe fuori un momento non proprio identico a quello che ciascuno di noi aveva pensato ma certamente molto significativo e valido e darebbe concretamente e nei fatti una lezione a chi, invece, vuole mantenere la situazione di divisione così com'è; sarebbe un esempio più' unico che raro che potrebbe avviare un circolo virtuoso verso la creazione di una sinistra veramente capace di cambiare ed unirsi.

Cristina Benvenuti
Roma 07\06\2014

PS: ovviamente siamo interessati a incontrarvi e a discutere insieme anche in una data successiva che vorrete proporci.



SEGUICI ANCHE SU FB

Primo piano | Aree tematiche | Dossier | Agitprop | Contatti | archivio | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu